Dementi e Insani

16.00

Disponibile

La persecuzione delle memorie antiche. Codice Teodosiano XVI

2 disponibili

Autore:Francesco Ingravalle
Casa editrice: Edizioni di Ar

Il trionfo politico della religione cristiana, già iniziato con la morte di Giuliano il Grande (361-363 e.v.), giunge all’apice con la redazione del libro XVI del Codex theodosianus. Compilato in nove anni per ordine di Teodosio II ed entrato in vigore nel gennaio 439, il Codice è il compendio giuridico dell’Impero cristianizzato, la summa delle leggi volute dagli imperatori a partire da Costantino I. Il Codex fu una vera e propria dichiarazione di guerra a qualsiasi religiosità diversa dalla fede cristiana; dementi e insani è il “titolo” che esso assegnava ai ‘pagani’, ai fedeli degli antichi culti olimpico-capitolini.

Anno

2019

Pagine

136

Francesco Ingravalle

Laureato in Filosofia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Ca’ Foscari Venezia, dottore di ricerca in Storia del pensiero politico e delle istituzioni politiche, assegnista di ricerca presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”, da settembre 2006 è ricercatore nel settore scientifico-disciplinare della Storia delle istituzioni politiche.