G.I. Gurdjieff

15.00

Disponibile

La Vita e l’Opera del Misterioso Emissario della Fratellanza Sarmoung

1 disponibili

Autore:Luigi Maggi
Casa editrice: I libri del Graal

 

Il libro:

Vi sono libri che si prestano ad essere letti da cima a fondo, altri che richiedono solo di essere sfogliati o leggiucchiati, oppure consultati, questo nuovo libro su Gurdjieff pretende di essere mangiato. G.I. Gurdjieff (1866?-1949), maestro spirituale dalla personalità multiforme e sconcertante, emissario della Fratellanza Sarmoung con il compito di seminare una nuova civiltà planetaria per il Terzo Millennio, sintesi dell’incontro tra Oriente e Occidente, ha affidato soltanto ad un libro, I racconti di Belzehù al suo piccolo nipote, l’eredità e la continuità del suo insegnamento, diventando così scrittore “professionale” per lasciare ai posteri un prezioso talismano, il “diamante grezzo”, accuratamente nascosto tra le righe.

Il suo insegnamento, le cui fonti possono essere rinvenute nella tradizione esoterica di religioni quali il Cristianesimo, il Buddhismo e l’islamismo, è rivolto a tutti senza distinzione e poggia sulla consapevolezza che il pianeta Terra rischia la catastrofe e così l’uomo, che ne sfrutta le risorse. La crisi è in modo particolare evidente nel problema della sovrappopolazione e delle guerre, due fenomeni che, nell’evidenziazione del nascere e del morire come realtà degli opposti, raramente vengono messi in connessione.

Anno

2008

Pagine

186

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Luigi Maggi

Luigi Maggi, laureato in filosofia presso la Statale di Milano e in psicologia presso la Univerity of North America di St. Diego, California, è al suo secondo libro su Gurdjieff. Nel 1980 aveva infatti pubblicato Gurdjieff, le tecniche e la conoscenza di sé (di prossima ripubblicazione per i Libri del Graal). E autore inoltre de La musica rock e il nuovo piano di coscienza e di Cuore di piombo. In qualità di presidente del Gruppo Teosofico Psicosintesi pubblica Dovere Partkdolg, serie di quaderni teosofici che vogliono essere testimonianza di un lavoro psicologico finalizzata più alla conoscenza dello spirito individuale nella sua manifestazione triadica che alla terapia.