Il neoplatonismo

16.00

Disponibile

Significato e dottrine di un movimento spirituale

 

1 disponibili

Autore:Nuccio D'Anna
Casa editrice: Il Cerchio

Il libro:

Sul finire del tempo antico le élites spirituali più avvedute cercarono di fermare la decadenza inarrestabile di quello che si è convenuto chiamare “paganesimo”, attraverso una rifondazione di esso su basi monoteistiche, che tuttavia non misconoscevano il politeismo antico, ma lo “spiegavano” alla luce di una verità che scaturiva dal “Fondo” unico ed eterno del mondo. Questo tentativo fu l’intento principale del Neoplatonismo. Questo libro vuole analizzare questa “corrente” filosofica non come una successione di pensatori, più o meno originali, ma quale movimento spirituale in cui andarono a confluire tutti i fermenti più profondi dell’epoca e la cui funzione storica appare poggiare su tre elementi che dovevano costituire altrettanti momenti di un intervento teso a “salvare” il mondo antico e avviarlo per un diverso destino: l’elemento metafisico, filosofico e rituale.

Nuccio D’Anna è uno storico delle religioni attento al mondo classico sul quale, fra l’altro, ha scritto: Il Neoplatonismo (1989); Il dio Giano ( 1992); La Disciplina del Silenzio. Mito, mistero ed estasi nell’antica Grecia (1995); Il Divino nell’Ellade (2004); Il Gioco Cosmico, Tempo ed eternità nell’antica Grecia (2006); Mistero e Profezia, La IV egloga di Virgilio e il rinnovamento del mondo (2007); Publio Nigidio Figulo. Un pitagorico a Roma (2008); Il monachesimo celtico, Una spiritualità primordiale (in stampa). Ha anche studiato alcune correnti mistico-estatiche medievali in La Sapienza nascosta (2001) e ne Il Segreto dei Trovatori (2005).

Anno

1988

Pagine

93

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Nuccio D'Anna