In morte di un samurai

18.00

Disponibile

1 disponibili

Autore:Pierre Pascal
Casa editrice: Settimo Sigillo

Il libro:

Questo è un libro che parla della “vittoria dello sconfitto”. La figura del Samurai, in cui si identifica l’autore stesso, è una figura titanica che sfida il tempo, la storia e il giudizio degli uomini. Egli è inerme, ma potente nel suo valore; è reietto, ma è superiore nell’animo; è sconfitto, ma vittorioso nella condanna subita.
E’ proprio questa contraddizione che fa unico il samurai, di fronte al momento fatale: la consapevolezza di essere contro la Storia lo rende gigante sugli uomini, portatore di una verità che è redenzione e fierezza. Non c’è odio, ma compassione; non c’è rancore, ma compostezza; non viltà, ma temperanza.
L’autore narra una vicenda che assume i contorni di una tragedia, eppure la trama è soffusa da un senso di piena comprensione del tutto, in cui egli si riconosce nella propria parte perchè scelta, voluta, amata.
Questa “katastrophé” ribalta i valori con i quali siamo soliti giudicare i protagonisti della Storia e ci induce a riflettere sulla vera essenza dell’Uomo, sulla realtà del suo animo.
Questo è l’insegnamento lasciatoci da Pierre Pascal: che è il suo tributo alla vita e al contempo il suo canto del cigno.

Anno di pubblicazione

2007

Pagine

160

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Pierre Pascal