La cosacca del barone Von Ungern

10.00

Disponibile

Autore: M. Appelius

Anno: 2015

Pagine: 64

1 disponibili

Autore:Mario Appelius
Casa editrice: Edizioni di Ar

Il barone Fiodorovic von Ungern Stenberg è una figura in sé erotica. Come tutti i guerrieri con intenzione. Ne disse Julius Evola: «Si vuole che una grande passione avesse ‘bruciato’ il lui ogni elemento umano, non lasciando sussistere che una forza incurante della vita e della morte». La sete di vittoria, di eccessi di preda, le sue brame così intense da assurgere al calor bianco e divenire sovrumane, vengono qui narrate dalla penna errante e preziosa di Mario Appelius, e filtrate attraverso gli occhi di una cosacca che al barone si accompagnò.  Fantastica storia di «gloria e brigantaggio», di trionfi e rese: di «grande passione» appunto.

Anno

2015

Pagine

64

Mario Appelius

Giornalista e scrittore, nato ad Arezzo il 29 luglio 1892, morto a Roma il 27 dicembre 1946. A quindici anni, come mozzo di marina, prese a girare il mondo. Dopo aver fatto varî mestieri si diede al giornalismo. Redattore viaggiante del Popolo d'Italia, le sue corrispondenze divennero popolari per lo stile facile e colorito. A Buenos Aires diresse Il mattino d'Italia fino al 1933, quando riprese a collaborare al giornale mussoliniano. Durante la seconda Guerra mondiale commentò alla radio i "fatti del giorno". Dopo la fine del regime fascista venne arrestato per apologia, ma la sua condanna fu estinta per amnistia.