La maschera di pietra

16.00

Disponibile

Julius Evola dall’Idealismo Magico alla Tradizione

2 disponibili

Autore:Luciano Pirrotta
COD: 9788871692838 Categorie: ,
Casa editrice: Atanor

Il testo prende in esame i fulcri nodali del percorso evoliano dalla filosofia alla magia, dal tantrismo all’alchimia, dalla politica al mondo della “Tradizione” in uno scandaglio che tende ad essere bilancio sintetico dell’itinerario di uno spirito inquieto, eclettico esponente “minore”, ma non del tutto marginale né trascurabile nel panorama socioculturale novecentesco

La figura di Julius Evola, intellettuale eterodosso del secolo appena tra­scorso, rimasta troppo spesso prigioniera delle ‘cure’ di agiografi e detrat­tori, ha finito per presentare al semplice lettore e allo stesso studioso che le si sono avvicinati, un quadro artefatto e distorto nel quale diveniva dif­ficile distinguere l’analisi lucida dal giudizio tendenzioso, frutto inevitabi­le dell’entusiasmo o dell’avversione dell’interprete di turno.

A quarantanni dalla scomparsa di una personalità di indubbio interesse, produttrice di una considerevole mole di scritti (a loro volta oggetto di di­screta attenzione esegetica), è parso maturo il tempo per cercare di fare in qualche modo ‘il punto’ sull’argomento aggiornando i dati finora a di­sposizione e fornendo ulteriori stimoli alla futura ricerca.

Sono pertanto stati presi in esame i fulcri nodali del percorso evoliano  dalla filosofia al­la magia, dal tantrismo all’alchimia, dalla politica al mondo della ‘Tradi­zione’ in uno scandaglio che tende ad essere bilancio sintetico dell’itine­rario di uno spirito inquieto, eclettico esponente ‘minore’, ma non del tut­to marginale né trascurabile nel panorama socioculturale novecentesco nazionale, con influenze e propaggini che si perpetuano ancora, con qual­che vitalità, a tutt’oggi, anche al di fuori dell’Italia.

Luciano Pirrotta, laureatosi all’Università ‘La Sapienza’ di Roma con una tesi sul graal e l’alchimia nella letteratura francese medioevale, è autore, per le edizioni Atanòr, di un saggio sulla ‘Porta magica’ di Piazza Vittorio Emanuele II in Roma (La Porta Ermetica, 1979) e di un volume miscellaneo riguardante aspetti specifici della tradizione esoterica occidentale ed alcune intelligenze ‘scomode’ del ‘900 (La Conoscenza Ribelle, 1994), ol­tre a traduzioni e curatele di autori appartenenti all’ambito occultistico anglosassone contemporaneo (D. Fortune, A. Osman Spare). Nel 2003 ha pubblicato uno scritto let­terario dedicato alla contessa ‘sanguinaria’ ungherese E. Bàthory (Erzsébet Bàthory: una visione, Roma, Sallustiana). Collaboratore trentennale della RAI, partecipe di sva­riati volumi collettanei, ha al suo attivo articoli e contributi ospitati su quotidiani e pe­riodici nazionali, nonché cataloghi tematici in area europea.
Anno

2014

Pagine

221

Luciano Pirrotta