La resurrezione impossibile

18.00

Disponibile

Uno scorcio di vita di un certo tipo di gioventù a Milano negli anni Novanta

2 disponibili (ordinabile)

Autore:Alessandro Preiser
Casa editrice: Idrovolante

Un fortuito incontro fra un emarginato quarantenne scarcerato di recente (forte lettore poiché per anni non ha fatto altro che questo) che vive vendendo hascisc e la giovane nipote di un mafioso annoiata e blasé. Uno scorcio di vita di un certo tipo di gioventù a Milano negli anni Novanta agli albori di internet e dei telefoni cellulari. Una incapacità dei protagonisti di “risorgere” insieme e sfuggire alle gabbie degli eccessi, della droga e dell’alcolismo. Sullo sfondo, la letteratura, come un lumicino che balugina or qua or là nelle menti offuscate, ma non illumina. La resurrezione impossibile è un romanzo autoconclusivo ma allo stesso tempo l’epilogo di una trilogia ideale inaugurata con Avene Selvatiche e Zucchero Bruciato.

La letteratura? A che serve la letteratura? A vivere? O a scordarsi di vivere? A veder passare la vita come una vela lontana, che passa all’orizzonte sul mare, inafferrabile, come un uccello.

Anno

2021

Pagine

250

Alessandro Preiser