Per i Legionari Guardia di Ferro

30.00

Disponibile

Non programmi elettorali, ma uomini nuovi

3 disponibili

Autore:Corneliu Zelea Codreanu
Casa editrice: Edizioni di Ar

«Non tengo conto di alcun genere di regole imposte agli autori di libri. Non ho tempo. Scrivo a precipizio dal campo di battaglia, in mezzo agli attacchi nemici». Così il capitano Corneliu Codreanu prende a narrare la storia della propria vita e della proprie battaglie, descrivendo il periodo che va dal 1919 al 1933. Si scopre, in questo testo, la ‘genealogia’ del movimento legionario romeno, e, attraverso i più significativi tratti della figura del suo capo, si intuisce la fatale necessità del suo ingresso nella lotta.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Corneliu Zelea Codreanu

Fu nostra volontà che la Legione si formasse su un evidente base cristiana, per poter affrontare la miscredenza del mondo e per poter preparare questi giovani alla resistenza nei mesi di odio e di malvagità che sarebbero sopraggiunti su di loro e su di noi. Cosi, mentre fondando la Legione li esponevamo all’odio del mondo, nello stesso tempo davamo loro anche l’antidoto necessario, la fede in Dio. Questo fu il carattere primario della Legione. Il secondo fu il carattere guerriero della disciplina, del coraggio, del sacrificio, della fiducia nelle proprie possibilità. Era una fusione meravigliosa: l’Icona rappresentava la fede, e la guardia che le si faceva giorno e notte rappresentava lo spirito guerriero. Da questi due caratteri è scaturita la Legione.