Quel giorno di settembre

2.00

Esaurito

della morte della Patria

Esaurito

Autore:Bruno Gatta
Casa editrice: Settimo Sigillo

Il libro:

L’8 settembre fu, nella storia degli italiani, la morte della Patria. Lo slogan, inventato dalla fantasia di Salvatore Satta, un professore di diritto prestato alla letteratura, ha avuto fortuna tra gli storici di varia ideologia. Fu una giornata particolare che “neppure il più apocalittico dei profeti avrebbe potuto immaginare”.

Questo libro racconta, nel suo ottavo lungo capitolo, la cronaca dell’armistizio, delle trattative mal condotte, della ambizioni sbagliate degli uomini, la confusione morale che fiaccava gli animi e le volontà. Ma quel giorno di settembre fu solo la fine di un percorso doloroso che vide ingrossarsi la sconfitta mese dopo mese, bollettino dopo bollettino, come una corsa verso il destino. Tuttavia vi furono, in quei tre anni della guerra perduta, eroismi e sacrifici, in terra sul mare e nel cielo, in Africa, in Grecia, in Russia che meritano di essere ricordati con devozione. I primi sette capitoli del nostro saggio sono un’introduzione a quella che fu una catastrofe nazionale.

Anno

2002

Pagine

152

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Bruno Gatta