Weltanschauung

7.00

Disponibile

Una parola per un’idea

2 disponibili

Autore:Francesco Ingravalle
Casa editrice: Edizioni di Ar

In queste pagine l’autore ripercorre sinteticamente la formazione della nozione di Weltanschauung, la storia di una parola ‘demoniaca’ che, coniata dalla cultura tedesca nella seconda metà del XVIII secolo, fu la ‘corda grave’ del XX secolo: penetrando con i suoi suoni le rivoluzioni nazionali e le rivoluzioni sociali dell’epoca. Da Kant a Hitler, attraverso Fichte, Schelling, Dilthey, Nietzsche, la Weltanschauung assume il significato di una prospettiva radicale che, quando non la castiga per la sua insolenza servile, prescrive alla ragione di stare al proprio posto: quello, giusto, di ancella.

 

 

Anno

2012

Pagine

74

Francesco Ingravalle

Laureato in Filosofia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Ca’ Foscari Venezia, dottore di ricerca in Storia del pensiero politico e delle istituzioni politiche, assegnista di ricerca presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”, da settembre 2006 è ricercatore nel settore scientifico-disciplinare della Storia delle istituzioni politiche.