Libreria Cinabro

IL CAFFE’ DI AURHELIO – L’espresso della settimana – 71

Una tazza di caffè e una raccolta settimanale, rapida e veloce, di notizie, riflessioni, approfondimenti e video, suggerita da chi da anni porta avanti una lotta di controinformazione nel solco della Tradizione: a cura del Centro Studi Aurhelio.
Una questione piuttosto interessante
 
 
ZELENSKY E LA NATO PIANIFICANO DI TRASFORMARE L’UCRAINA DEL DOPOGUERRA IN “UN GRANDE ISRAELE”
 
 
Nasceva oggi 18 Settembre, dell’anno 53 d. C. a Italica, nella penisola iberica, Marcus Ulpius Nerva Traianus, uno dei massimi imperatori romani, colui a cui si deve la fondazione di Civitavecchia.
 
Vi raccontano che Ungheria o Polonia non sono democrazie perché non hanno una magistratura indipendente dalla politica? Ricordatevi di questo.
 
Seguite la diretta della conferenza stampa di presentazione della Carta dei Principi per le Elezioni Politiche 2022 stilata da Pro Vita & Famiglia e Associazione Family Day.
 
Cannabis, eutanasia, matrimoni omosessualisti, adozioni ghei, aborto, ddl Zan, involuzione fascista e varie altre ciarabattole.
 
 
Una ricerca di alcuni anni fa (Hutton  et al., 2019) ha evidenziato come esporre precocemente i bambini alla tecnologia possa danneggiare il loro sviluppo cerebrale. Dobbiamo considerare che nei primi 5 anni di vita il cervello infantile è ancora molto malleabile e sotto la pressione degli stimoli esterni forma e modifica connessioni neurali che rimarranno poi per tutta la vita. 
 
L’esposizione prolungata agli schermi di smartphone e tablet a questa età interferisce con questo processo. Ciò comporta un minore sviluppo di quelle aree deputate al linguaggio e all’alfabetizzazione scolare. 
 
A risultare più danneggiate sarebbero le aree della sostanza bianca, deputate alla connessione e comunicazione delle diverse parti del cervello. 
 
Si tratta di una sorta di “cavi”, di linee telefoniche di comunicazione che, se danneggiate, possono interferire con la velocità di elaborazione degli stimoli.>>
Unisciti a a costellazione di Vanni 
 
 
Stamattina su RAI Yoyo è andato in onda l’episodio di _Peppa Pig_ con le “due mamme” lesbiche, Pro Vita & Famiglia ha già pronto un esposto al Comitato Media e Minori e alla Commissione di Vigilanza RAI
CONDIVIDI! 
 
 
 
LE EMERGENZE VERE
 
Bambino Gesù, +75% in due anni di pandemia
 
Great Reset: la testimonianza del Prof. Frajese ▷ “Volevo spiegazioni ma mi hanno silenziato”
 
 
Parte oggi in tutta Italia la campagna di Pro Vita & Famiglia per difendere i bambini dal bombardamento gender che si intensifica nelle scuole e nei cartoni animati: per questo, al nuovo Governo chiediamo l’impegno a nominare un Ministro dell’Istruzione apertamente schierato a favore della libertà educativa della famiglia
Con preghiera di massima diffusione 

L’articolo IL CAFFE’ DI AURHELIO – L’espresso della settimana – 71 proviene da AZIONE TRADIZIONALE.

Una tazza di caffè e una raccolta settimanale, rapida e veloce, di notizie, riflessioni, approfondimenti e video, suggerita da chi da anni porta avanti una lotta di controinformazione nel solco della Tradizione: a cura del Centro Studi Aurhelio.
Una questione piuttosto interessante
 
 
ZELENSKY E LA NATO PIANIFICANO DI TRASFORMARE L’UCRAINA DEL DOPOGUERRA IN “UN GRANDE ISRAELE”
 
 
Nasceva oggi 18 Settembre, dell’anno 53 d. C. a Italica, nella penisola iberica, Marcus Ulpius Nerva Traianus, uno dei massimi imperatori romani, colui a cui si deve la fondazione di Civitavecchia.
 
Vi raccontano che Ungheria o Polonia non sono democrazie perché non hanno una magistratura indipendente dalla politica? Ricordatevi di questo.
 
Seguite la diretta della conferenza stampa di presentazione della Carta dei Principi per le Elezioni Politiche 2022 stilata da Pro Vita & Famiglia e Associazione Family Day.
 
Cannabis, eutanasia, matrimoni omosessualisti, adozioni ghei, aborto, ddl Zan, involuzione fascista e varie altre ciarabattole.
 
 
Una ricerca di alcuni anni fa (Hutton  et al., 2019) ha evidenziato come esporre precocemente i bambini alla tecnologia possa danneggiare il loro sviluppo cerebrale. Dobbiamo considerare che nei primi 5 anni di vita il cervello infantile è ancora molto malleabile e sotto la pressione degli stimoli esterni forma e modifica connessioni neurali che rimarranno poi per tutta la vita. 
 
L’esposizione prolungata agli schermi di smartphone e tablet a questa età interferisce con questo processo. Ciò comporta un minore sviluppo di quelle aree deputate al linguaggio e all’alfabetizzazione scolare. 
 
A risultare più danneggiate sarebbero le aree della sostanza bianca, deputate alla connessione e comunicazione delle diverse parti del cervello. 
 
Si tratta di una sorta di “cavi”, di linee telefoniche di comunicazione che, se danneggiate, possono interferire con la velocità di elaborazione degli stimoli.>>
Unisciti a a costellazione di Vanni 
 
 
Stamattina su RAI Yoyo è andato in onda l’episodio di _Peppa Pig_ con le “due mamme” lesbiche, Pro Vita & Famiglia ha già pronto un esposto al Comitato Media e Minori e alla Commissione di Vigilanza RAI
CONDIVIDI! 
 
 
 
LE EMERGENZE VERE
 
Bambino Gesù, +75% in due anni di pandemia
 
Great Reset: la testimonianza del Prof. Frajese ▷ “Volevo spiegazioni ma mi hanno silenziato”
 
 
Parte oggi in tutta Italia la campagna di Pro Vita & Famiglia per difendere i bambini dal bombardamento gender che si intensifica nelle scuole e nei cartoni animati: per questo, al nuovo Governo chiediamo l’impegno a nominare un Ministro dell’Istruzione apertamente schierato a favore della libertà educativa della famiglia
Con preghiera di massima diffusione 

L’articolo IL CAFFE’ DI AURHELIO – L’espresso della settimana – 71 proviene da AZIONE TRADIZIONALE.

Generated by Feedzy