Libreria Cinabro

Il vizietto di Hunter Biden

Dopo le accuse – mai confutate – sugli affari sporchi in Ucraina prima della guerra, torna a far parlare di sé il giovane Hunter Biden, figlio del presidente statunitense Joe Biden. È infatti stato da poco pubblicato dal tabloid britannico The Sun un video in cui Hunter Biden si faceva di crack in un centro benessere di Newburyport, in Massachussetts.
Il video è stato ricavato in un backup dell’IPhone del famoso laptop di Hunter sparito qualche tempo fa. È pure molto probabile che il video sia stato girato mentre Hunter era in un centro di recupero per combattere la sua tossicodipendenza, pagato dal padre, a cui aveva supplicato l’invio dei soldi per pagare la sua permanenza nella struttura.
Nonostante la stampa internazionale abbia sempre lavorato per insabbiare gli scandali legati ad Hunter, per difendere il padre e la sua disastrosa opera di presidente degli Stati Uniti d’America, sono state delle persone normali a lavorare per riaprire il vaso di Pandora. Tutto è infatti partito dal forum 4Chan, dove degli utenti hanno fatto circolare password, cronologia e messaggi di testo dell’account ICloud fi Hunter. Pare che gli utenti siano riusciti a recuperare 450 GB di dati da divulgare pubblicamente, contro ogni censura operata dai giornali di regime e dalle piattaforme social, che per mesi hanno limitato le notizie legate allo scandalo Biden.
I Mass media, vera e propria arma di distrazione di massa, lavoreranno sempre per proteggere chi fa i loro interessi e gli interessi di chi per loro, ma la verità, come sempre, trionferà.
(Tratto da Iltempo.it) – Joe Biden, le immagini choc del figlio Hunter: “Si droga a spese sue”. La dipendenza non sconfitta

Hunter Biden, figlio di Joe, presidente degli Stati Uniti, è stato filmato mentre fumava droghe e beveva in una vasca da bagno durante un periodo di disintossicazione pagata 75.000 dollari, proprio da suo padre. Il filmato, ottenuto dal The Sun, mostra il figlio del presidente, che soffre di gravi problemi, mentre si fa un tiro da quella che sembra essere una pipa di crack in un centro benessere di Newburyport, nel Massachusetts, nel gennaio 2019. Alla fine dell’inquietante video, Hunter fissa ossessivamente la telecamera con la luce verde fluorescente della vasca sensoriale che si riflette sul suo volto devastato dalla droga.

Hunter ha girato il filmato dopo essersi recato nella zona di North Shore, vicino a Boston, nel tentativo di disintossicarsi. Suo padre gli ha versato decine di migliaia di dollari per il trattamento e ha provato a caricarlo: “Non mollare”. Guidato dallo psichiatra Keith Ablow cercava di liberarsi dalla dipendenza da crack e cocaina. Ma sms e altre prove dimostrano che piuttosto che affrontare i suoi demoni, Hunter ha continuato con gli abusi di sostanze vietate. Il materiale è stato trovato in un backup dell’iPhone del famigerato “laptop infernale” di Hunter. Gli esperti hanno avvertito che le informazioni avrebbero potuto creare un serio rischio di ricatto nei confronti del figlio del presidente.

In un messaggio dei primi di dicembre 2018, Hunter ha implorato il padre di inviargli i soldi per il trattamento, sostenendo che stava lottando per pagare l’affitto delle figlie, gli alimenti, l’assistenza sanitaria e le bollette. Il presidente ha risposto circa dieci minuti dopo, dicendo: “Ok, come vuoi fare, posso pagare direttamente la retta e l’alloggio e darti il resto”. Tra l’invio e la ricezione di messaggi da e verso il padre, Hunter parlava anche con una prostituta che frequentava. Ha inviato alla donna un selfie mentre si iniettava per via endovenosa un potente sedativo, la ketamina. Nel report del Sun sono quindi mostrati filmati di Biden jr mentre fumava “crack” sotto la doccia durante una serie di rapporti sessuali con delle prostitute. Uno scandalo che riguarda direttamente la Casa Bianca.

L’articolo Il vizietto di Hunter Biden proviene da AZIONE TRADIZIONALE.

Dopo le accuse – mai confutate – sugli affari sporchi in Ucraina prima della guerra, torna a far parlare di sé il giovane Hunter Biden, figlio del presidente statunitense Joe Biden. È infatti stato da poco pubblicato dal tabloid britannico The Sun un video in cui Hunter Biden si faceva di crack in un centro benessere di Newburyport, in Massachussetts.
Il video è stato ricavato in un backup dell’IPhone del famoso laptop di Hunter sparito qualche tempo fa. È pure molto probabile che il video sia stato girato mentre Hunter era in un centro di recupero per combattere la sua tossicodipendenza, pagato dal padre, a cui aveva supplicato l’invio dei soldi per pagare la sua permanenza nella struttura.
Nonostante la stampa internazionale abbia sempre lavorato per insabbiare gli scandali legati ad Hunter, per difendere il padre e la sua disastrosa opera di presidente degli Stati Uniti d’America, sono state delle persone normali a lavorare per riaprire il vaso di Pandora. Tutto è infatti partito dal forum 4Chan, dove degli utenti hanno fatto circolare password, cronologia e messaggi di testo dell’account ICloud fi Hunter. Pare che gli utenti siano riusciti a recuperare 450 GB di dati da divulgare pubblicamente, contro ogni censura operata dai giornali di regime e dalle piattaforme social, che per mesi hanno limitato le notizie legate allo scandalo Biden.
I Mass media, vera e propria arma di distrazione di massa, lavoreranno sempre per proteggere chi fa i loro interessi e gli interessi di chi per loro, ma la verità, come sempre, trionferà.
(Tratto da Iltempo.it) – Joe Biden, le immagini choc del figlio Hunter: “Si droga a spese sue”. La dipendenza non sconfitta

Hunter Biden, figlio di Joe, presidente degli Stati Uniti, è stato filmato mentre fumava droghe e beveva in una vasca da bagno durante un periodo di disintossicazione pagata 75.000 dollari, proprio da suo padre. Il filmato, ottenuto dal The Sun, mostra il figlio del presidente, che soffre di gravi problemi, mentre si fa un tiro da quella che sembra essere una pipa di crack in un centro benessere di Newburyport, nel Massachusetts, nel gennaio 2019. Alla fine dell’inquietante video, Hunter fissa ossessivamente la telecamera con la luce verde fluorescente della vasca sensoriale che si riflette sul suo volto devastato dalla droga.

Hunter ha girato il filmato dopo essersi recato nella zona di North Shore, vicino a Boston, nel tentativo di disintossicarsi. Suo padre gli ha versato decine di migliaia di dollari per il trattamento e ha provato a caricarlo: “Non mollare”. Guidato dallo psichiatra Keith Ablow cercava di liberarsi dalla dipendenza da crack e cocaina. Ma sms e altre prove dimostrano che piuttosto che affrontare i suoi demoni, Hunter ha continuato con gli abusi di sostanze vietate. Il materiale è stato trovato in un backup dell’iPhone del famigerato “laptop infernale” di Hunter. Gli esperti hanno avvertito che le informazioni avrebbero potuto creare un serio rischio di ricatto nei confronti del figlio del presidente.

In un messaggio dei primi di dicembre 2018, Hunter ha implorato il padre di inviargli i soldi per il trattamento, sostenendo che stava lottando per pagare l’affitto delle figlie, gli alimenti, l’assistenza sanitaria e le bollette. Il presidente ha risposto circa dieci minuti dopo, dicendo: “Ok, come vuoi fare, posso pagare direttamente la retta e l’alloggio e darti il resto”. Tra l’invio e la ricezione di messaggi da e verso il padre, Hunter parlava anche con una prostituta che frequentava. Ha inviato alla donna un selfie mentre si iniettava per via endovenosa un potente sedativo, la ketamina. Nel report del Sun sono quindi mostrati filmati di Biden jr mentre fumava “crack” sotto la doccia durante una serie di rapporti sessuali con delle prostitute. Uno scandalo che riguarda direttamente la Casa Bianca.

L’articolo Il vizietto di Hunter Biden proviene da AZIONE TRADIZIONALE.

Generated by Feedzy