Enzo Re

12.00

Disponibile

nella lotta senza tregua, dovunque fosse minacciata l’autorità imperiale.

10 disponibili

Autore:Antonio Messeri

Questa monografia di Antonio Messeri è essenzialmente una biografia di Re Enzo. Nominato legato generale dell’Impero per tutto il Regno d’Italia, Enzo fu dal 1239 al 1249 il braccio destro del grande Svevo. Per dieci anni, impegnandosi in una lotta senza tregua, contrastò le schiere guelfe dell’Emilia, della Toscana e delle Marche, dovunque fosse minacciata l’autorità imperiale. Nel 1249, però, la catastrofe: a Fossalta, Enzo cadde prigioniero dei Bolognesi, i quali lo tennero in ostaggio rinchiudendolo in quella prigione dorata che è il palazzo detto ancor oggi di Re Enzo. Oltre che una biografia, il libro di Messeri è anche uno spaccato di vita duecentesca, mentre le frequenti citazioni dei brani poetici composti dal principe prigioniero contribuiscono a renderci il quadro della cultura letteraria che andava formandosi in quegli anni.

Anno

1991

Pagine

80

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Antonio Messeri

Fu conferenziere ricercato e dicitore di versi apprezzatissimo. Vittorio Fiorini, Accademico Italiano e Ispettore Centrale del Ministero della Pubblica Istruzione, ebbe per lui grande ammirazione e gli affidò lavori seri e di profonda cultura storica. Lo stesso Giosuè Carducci ebbe per lui stima e amicizia e giudicò “l’Enzo Re, il Galeotto Manfredi e il Ca-ira, tre esempi del suo concepire forte, ardito ed evidente e degna rappresentazione storica eligante moderna”.