Nausea di Céline

8.00

Disponibile

La condizione umana nell’immaginario e nelle opere di Louis-Ferdinand Céline

 

5 disponibili

Autore:Jean-Pierre Richard
Casa editrice: Passaggio al Bosco

Il libro:

È a Jean-Pierre Richard che spetta il merito d’aver saputo – nel 1980 – scoprire e descrivere superbamente la “nausea di Céline”. Questa, per Louis-Ferdinand Céline, non ha niente a che vedere con il silenzio ostinato; ancor meno, può essere paragonata all’assurdità fisica delle cose tangibili, dissezionate da Jean-Paul Sartre. Mentre il filosofo esistenzialista – infatti – dava al suo “disgusto d’esistere” una dimensione metafisica, Céline ha immediatamente situato il proprio nel piano sensoriale degli eventi. È così che si riflette, nel “Viaggio al termine della notte”, un’impressione indelebile lasciata dalla carneficina della guerra, che sta in un’atroce rivelazione: la carne, viva e umana, è solo “carne da macello”. Essa di disfa in un batter d’occhio, senza che niente e nessuno possa impedirlo. Questa deliquesenza primordiale, che si può veder grondare da un romanzo all’altro, trascina con sé tutto l’universo celiniano, imprimendosi nel tempo.

Anno

2019

Pagine

64

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Jean-Pierre Richard

Jean-Pierre Richard (Marsiglia, 15 luglio 1922 – Parigi, 15 marzo 2019) è stato un critico letterario e accademico francese.