L’Atleta Combattente

15.00

Disponibile

La disciplina sportiva come via spirituale

5 disponibili

Best seller
Autore:Matteo Colnago

Posizione best seller

N. 7 in mostra i Top 20

N. 1 in Passaggio al Bosco

N. 1 in Sport vari

COD: 9788885574861 Categorie: ,
Casa editrice: Passaggio al Bosco

In un tempo digitalizzato, de-virilizzato, apatico e individualista, “L’atleta combattente” si fa veicolo di un messaggio chiaro e potente: uscire dalla propria comfort zone ed alzare il livello dei propri obiettivi; trovare il perfetto equilibrio tra il pensiero e l’azione; superare i propri limiti e le proprie paure; affrontare la fatica, il dolore e il sacrificio; tornare ad una vita vera, sana ed essenziale; praticare lo sport come strumento di crescita interiore.
Queste pagine – arricchite dalla prefazione del grande alpinista Riccardo Bergamini – rappresentano un viaggio straordinario e inedito nella disciplina sportiva intesa nella sua accezione più profonda, lontana dai record e dai palcoscenici, dai selfie e dalle autocelebrazioni, dagli imbrogli e dal denaro: dalle arti marziali all’alpinismo e dalla subacquea al paracadutismo, passando per le tante tecniche di allenamento psico-fisico e per i numerosi esempi storici tramandatici dai nostri antenati.
Lo sport non è soltanto un modo per “tenersi in forma”, ma una Via atletica che ci proietta al di là di noi stessi: incarnare le virtù della lealtà, dell’onore e del coraggio, per trovare la motivazione necessaria all’affermazione di un’etica guerriera che fissa il proprio centro nell’orizzonte ascetico dello spirito.

Anno

2021

Pagine

172

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Matteo Colnago

Matteo Colnago è nato in Brianza nel 1988 ed è studente di “Scienze Motorie”. Membro del Direttivo dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia sez. Monza, è attivo nella gestione delle attività culturali e formative del gruppo. Atleta poliedrico, ha praticato pugilato ed è attualmente dedito alle discipline dell’alpinismo e del paracadutismo. In quest’ultimo campo – in particolare – gareggia a livello agonistico, arrivando ad ottenere per due volte il titolo di campione nazionale a squadre. L’Alpinismo – invece – lo ha spinto a più riprese oltre i 4000mt – in Italia e in Europa – ed oltre i 6000mt sulle vette della catena Himalayana. Dedito allo studio, all’approfondimento e alla pratica degli “sport del coraggio”, opera per sviluppare un approccio verticale alle discipline atletiche.