Dal castello del Graal. Mito antico e saga arturiana

€28.00

Disponibile

COD: 9788884746108 Categorie: , ,

Descrizione

In questo saggio, l’autrice ci guida in un viaggio affascinante nelle radici storiche ed antropologiche della saga di Re Artù e della Tavola Rotonda. Questa esplorazione affonda le sue radici nel mito ben oltre il Medioevo, rivelando simboli e significati tradizionali derivati dall’antichità greco-romana, medio-orientale e germanica. Attraverso un’analisi dettagliata e approfondita, l’autrice riesce a portare alla luce connessioni sorprendenti tra queste antiche culture e la leggenda arturiana.

Il saggio offre uno sguardo sempre innovativo e provocatorio, non solo sul nostro Medioevo, ma anche sulle stesse radici dell’Europa contemporanea. L’autrice esplora come i miti e le leggende dell’antichità abbiano influenzato e modellato la narrazione della saga di Re Artù, creando un ponte tra il passato e il presente. La sua analisi mostra come elementi della cultura greco-romana, medio-orientale e germanica si siano intrecciati per formare una narrazione ricca e complessa che continua a influenzare la nostra visione del Medioevo.

L’autrice esamina in dettaglio i simboli e i significati presenti nella saga, rivelando come molti di essi abbiano origini profonde e antiche. Ad esempio, la Tavola Rotonda, simbolo di uguaglianza e unità, può essere vista come un’eco delle tradizioni democratiche dell’antica Grecia. Allo stesso modo, le storie di cavalieri e imprese eroiche trovano paralleli nei racconti mitologici delle culture medio-orientali e germaniche.

Questo saggio non è solo un’analisi storica e antropologica, ma anche un invito a riflettere sulle nostre radici culturali. L’autrice ci incoraggia a vedere la saga di Re Artù non solo come una leggenda medievale, ma come una narrazione che continua a parlare alle generazioni contemporanee. Il suo approccio innovativo e provocatorio ci sfida a ripensare la nostra comprensione della storia e della cultura europea.

In conclusione, questo saggio rappresenta un contributo significativo agli studi sulla saga di Re Artù e sulla storia culturale dell’Europa. Con la sua analisi dettagliata e la sua visione innovativa, l’autrice offre ai lettori una nuova prospettiva sulle radici storiche ed antropologiche di una delle leggende più affascinanti e durature della nostra tradizione.

Informazioni aggiuntive

Autore

Margarete Riemschneider

Anno di pubblicazione

2021

Pagine

216