Errore Dello Spiritismo  

€24.00

Disponibile

COD: 9788879844086 Categorie: ,

Descrizione

René Guénon, uno dei maestri contemporanei di quello che è stato definito il «Tradizionalismo integrale», all’inizio della sua attività pubblicò due opere contro altrettante «pseudo- religioni»: il teosofismo (1921) e lo spiritismo (1923), mentre una terza contro l’occultismo non fu mai scritta. Il suo scopo era combattere quella che Oswald Spengler ne Il tramonto dell’Occidente (1918-21) aveva definito la «seconda religiosità», la religiosità sfaldata e moribonda delle epoche di decadenza e crisi dei valori, come è in fondo l’attuale. Infatti, afferma Guénon in questo suo Errore dello spiritismo, «la storia dello spiritismo non è che un episodio della formidabile deviazione mentale che caratterizza l’Occidente odierno».

A 65 anni di distanza la sua analisi critica delle cause, degli sviluppi e degli esiti di una simile «dottrina» restano estremamente attuali, soprattutto considerando che oggi, in un momento in cui pullulano i movimenti «neo-spiritualisti», una guida critica per distinguere il positivo dal negativo è sempre più necessaria. René Guénon, uno dei più acuti critici del «mondo moderno», finalmente riconosciuto anche in Italia, segue nella sua analisi impietosa e nella sua controparte positiva, non argomentazioni scientifiche, sentimentali o filosofiche, ma il punto di vista di un «ordine metafisico» valido sempre, indicando quei superiori principi spirituali «senza i quali», egli scrive, «si rischia seriamente di perdersi nei tenebrosi labirinti del mondo inferiore».

Informazioni aggiuntive

Autore

Anno

2015

Pagine

400