Il feticcio “lavoro” e le sue vittime

€6.00

Disponibile

Descrizione

Le vittime del feticcio ‘lavoro’ sono, soprattutto, i vecchi. Considerati un tempo , da Omero, da Platone, i portatori della saggezza, e perciò onorati come meritavano, nella società attuale essi sono: i pensionati, inutili alla produzione e quindi inutili tout court. Questo studio analizza a fondo i motivi e le ripercussioni di tale rivoluzione silente nell’ordine delle cose.

Informazioni aggiuntive

Anno

1966

Pagine

48