La Dottrina aria di Lotta e Vittoria

€5.00

Descrizione

Documenti per il fronte della Tradizione. Fascicolo n.38. A cura della Comunità Militante Raido.

Il testo riflette profondamente sull’antica massima “Vita est militia super terram”, che significa che vivere non è semplicemente esistere passivamente, ma è piuttosto combattere attivamente contro le proprie debolezze interiori e contro le forze negative che circondano l’individuo. In un’epoca dominata dalla ricerca della pace e dall’apatia, questa massima assume un significato ancora più importante, invitando gli individui a lottare contro la loro natura inferiore e a perseguire la virtù e la giustizia.

L’autore sottolinea che la vera lotta non è solo contro gli altri, ma soprattutto contro se stessi, contro le proprie passioni e debolezze interiori. Questa lotta interiore è descritta come una guerra santa, una battaglia costante per liberarsi dalle tendenze egoistiche e materialistiche che caratterizzano il mondo moderno.

La figura del guerriero è centrale in questo contesto, rappresentando colui che è mosso dall’amore per la verità e la giustizia e che agisce con coraggio e sacrificio per perseguire questi ideali. La lotta può manifestarsi in molteplici forme, dall’impegno nello studio e nel lavoro fino alla militanza politica, purché sia diretta verso la nobiltà d’animo e la trasformazione interiore.

Infine, l’autore sottolinea l’importanza di trasmettere questi valori alle generazioni future, affinché possano continuare la lotta per la virtù e la giustizia in un mondo sempre più dominato dalle superficialità e dalle passioni negative. La ripresentazione di scritti come quello di Julius Evola in formati accessibili è vista come un modo per diffondere queste idee e formare nuove generazioni di individui impegnati nella costruzione di una società migliore e più giusta.

Autore: Julius Evola

Informazioni aggiuntive

Autore

Anno di pubblicazione

Pagine