Pan è morto e noi l’abbiamo ucciso

1,600.00

Disponibile

Descrizione

Un’opera metastorica che parla del declino della Civiltà occidentale attraverso il processo di civilizzazione da Epicuro ad oggi. Prende in esame “tre mondi” (antico, medioevale e moderno) e le nove personalità in copertina, che hanno reso possibile attraverso varie rivoluzioni la società dei consumi, e intuisce che essa è lo specchio della sovversione dell’Ordine etico ed estetico causata dal deterioramento delle virtù morali e spirituali dell’Occidente iniziato con la morte di Pan.

Informazioni aggiuntive

Anno

2016

Pagine

114