Psicopatia del progressismo. Le radici occulte di una ideologia nefasta

€17.00

Esaurito

COD: 9788897278948 Categorie: ,

Descrizione

“Il presente lavoro si pone come obiettivo l’analisi per sommi capi del progressismo nella sua evoluzione storico-filosofica, dagli esordi ai giorni nostri. Molto spesso chi giunge a comprendere e, di conseguenza, a criticare l’ideologia progressista tende a scindere nettamente la sua recente degenerazione dalle origini incorrotte. È una vecchia storia, quella per cui l’idea è buona a prescindere dai frutti guasti che produce. La si è sfruttata impunemente anche per giustificare il puntuale scollamento fra teoria e pratica che l’applicazione delle idee socialiste rendeva invariabilmente manifesto a ogni latitudine: l’orrore non era il socialismo in sé, ma il modo in cui era stato applicato. Quanto si proverà ad argomentare e a documentare qui, più prosaicamente, è come invece i germi dell’attuale stato di degenerazione fossero nitidamente rintracciabili all’interno del suo stesso nucleo teorico.”

Informazioni aggiuntive

Autore

Paolo Zanotto

Anno

2023

Pagine

160