Ritorno alla terra desolata

12.00

Esaurito

La Terre gaste è la modernità che viviamo, un titano che si allarga a dimensioni inimmaginabili eppure è desolatamente privo di grandezza.

Esaurito

Autore:Gabriele Marconi
COD: 9788899564001 Categorie: ,
Casa editrice: Idrovolante

Ritorno alla terra desolata nasce dalle suggestioni del poema di T.S. Eliot The Waste Land e si immerge nelle medesime acque, tra miti, archetipi, leggende e letture passate. Il viaggio che dona senso ai versi dell’autore, però, affronta tematiche e visioni tutte personali. Qui la Terre gaste è la modernità che viviamo, un titano che si allarga a dimensioni inimmaginabili eppure è desolatamente privo di grandezza. È la scimmia della civiltà: un progresso che fa strame di tutto ciò che è bello, giusto, onorevole ed eleva a virtù ciò che dovrebbe invece fare orrore. Lo fa con tutte le armi a sua disposizione, e gli è concesso farlo perché “è mancato il perno/che faceva da asse al nostro universo”. È una modernità – non solo sterile bensì mortale – che il protagonista, tornato incidentalmente a camminare fra noi, non riconosce più e che cerca in ogni modo di lasciarsi, letteralmente, alle spalle. Raccontando questo viaggio il poema, forma arcaica per eccellenza, diventa di un’attualità sconcertante. 

Anno:

2015

Pagine:

103

Gabriele Marconi

Gabriele Marconi, nato a Roma nel 1961, giornalista professionista, è stato direttore responsabile del mensile Area – politica, comunità, economia. Tra i fondatori della Società Tolkieniana Italiana, ha collaborato al Dizionario dell’universo di J.R.R. Tolkien. È autore del romanzi L’enigma di Giordano Bruno, Io non scorso, Le stelle danzanti – Il romanzo dell’impresa fiumana, Fino alla tua bellezza e Il regno nascosto. Ha inciso due album musicali: Noi felici pochi e In viaggio e scritto un monologo teatrale sulla strage di Bologna, dal titolo 2 agosto 1980.